mercoledì 13 giugno 2012

PASTA CON TONNO, POMODORINI E PISTACCHI






Ecco un' altra ricetta in stile "cena da puffi".. mmh.. scusate finger food :-) per Atmosfera Italiana..

Quando cucino amo stare da sola perchè per me è un momento di vero relax, non mi piace avere persone che girano intorno per vedere quello che sto facendo, che mi chiedono ma questo dove lo metti, ma come lo fai??
Soprattutto se si tratta dei miei genitori che sono un po' "chiusi" in termine culinario..
Prima che prendessi io lo scettro della cucina, in casa, moltissime spezie, ingredienti e quindi cibi erano sconosciuti e quando non si conosce una cosa spesso la si cataloga con NON MI PIACE..
Purtroppo ammetto che per alcune alimenti anche io sono stata influenzata in questo, anche se è sbagliato, perchè il non mi piace lo si può dire una volta assaggiata la pietanza..
Comunque tutto questo discorso iniziale nasce perchè mentre cucinavo questo piatto, ahimè non ero riuscita a far stare fuori dalla cucina i miei genitori e quindi mi guardavano moooolto perplessi...Finchè non gli ho messo davanti la pasta fatta e finita e gli si leggeva in faccia che il primo boccone era un "va bhe, ti faccio un favore, l' assaggio, così sei contenta e mi lasci in pace".. ma dopo il primo boccone in realtà ce nè stato un secondo, poi un terzo e via senza fermarsi e alzare la testa dal piatto.. Quindi ho dedotto che la pasta era piaciuta... e molto visto l' assenza di avazni nel piatto.
Queste per me sono le più belle soddisfazioni di quando uno cucina, riuscir a far scoprire ingredienti e abbinamenti nuovi a persone che neanche si sarebbero sognate di fare.



INGREDIENTI PER 2 PERSONE:

- 200 gr di pasta integrale Bio Benedetto Cavalieri
- 100 gr di pistacchi sgusciati
- 10 pomodorini
- 100 gr di tonno a trancio
- olio
- sale
- servito in cucchiaio finger food Atmosfera italiana



Per prima cosa tritare i pistacchi e aggiungere al trito due-tre cucchiai di olio.
Lavare e tagliare i pomodorini a metà, metterli in una pirofila da forno, mettergli sopra un po' di sale e olio e infornarli a 180° per 15 minuti circa.
Nel frattempo tagliare a dadini il trancio di tonno e cuocerlo in una padella con un filo d' olio, salare.
Cuocere la pasta in acqua salata, una volta cotta amalgamarla al resto degli ingredienti.
I pistacchi assorbono molto olio, quindi sarà sicuramente necessario doverne aagiungere ancora e se dovesse essere necessario aggiungere anche uno o due cucchiai di acqua di cottura al trito di pistacchi.


16 commenti:

  1. Pochi ingredienti,tanto gusto,bella presentazione!

    RispondiElimina
  2. che bella ricetta mi piace l'aggiunta dei pistacchi,grazie per il suggerimento e a presto

    RispondiElimina
  3. Un primo veramente delizioso. Anche io quando cucino, preferisco essere da sola altrimenti faccio pasticci,ciao.

    RispondiElimina
  4. A me invece piace avere gente intorno mentre cucino e anche le domande non mi infastidiscono... l'unico problema è che finisco col confondermi un pochino... Questa pasta, col tocco dei pistacchi, è una novità interessantissima, la voglio sperimentare anche io!! E sono certa che anche il mio piatto non avrà tracce di briciole alla fine! Baci

    RispondiElimina
  5. mi piace questa presentazione....ciao da claudette
    a presto

    RispondiElimina
  6. anch'io la penso come te,in cucina voglio stare sola se no mi confondo e sbaglio tutto,proprio come oggi che ho sbagliato a fare il pan di spagna ,per la prima volta in vita mia :(ottimo il tuo piatto e ben presentato...baci ^_^

    RispondiElimina
  7. bellissima presentazione brava!!!!

    RispondiElimina
  8. la cosa che mi irrita quando ho gente vicino mentre cucino è che...cominciano ad assaggiare di tutto...specialmente mio figlio!
    ottimo questo primo...e il tocco di pistacchi è perfetto!
    baci

    RispondiElimina
  9. ciao marzia in effetti i nostri blog hanno lo stesso nome detto in 2 modi diversi!!! ma che strano che mi fa'!!!non ti avevo mai beccato in rete ma mi fa' piacere conoscerti e visitare il tuo interessantissimo blog quindi anch'io mi unisco ai tuoi followers volentieri. ciao a presto!!!

    RispondiElimina
  10. ciao marzia in effetti i nostri blog hanno lo stesso nome detto in 2 modi diversi!!! ma che strano che mi fa'!!!non ti avevo mai beccato in rete ma mi fa' piacere conoscerti e visitare il tuo interessantissimo blog quindi anch'io mi unisco ai tuoi followers volentieri. ciao a presto!!!

    RispondiElimina
  11. Ciao Marzia,anche io penso che cucinare sia un vero momento di relax.Ottima questa pasta per il contest atmosfera italiana.A Presto

    RispondiElimina
  12. Mi sembra un piatto buonissimo! Anche io preferisco star sola quando cucino...è la mia maniera di staccare la spina!

    RispondiElimina
  13. bellissima idea complimenti

    RispondiElimina
  14. capisco il tuo stato d'animo in cucina e lo condivido!!!! sola sola sola!
    La ricetta mi piace e ammiro lo sforzo fatto per presentare nei cucchiai :-)))

    RispondiElimina
  15. Beeeene ragazze mi consola vedere di non essere l' unica a volere stare sola in cucina.. non sono poi così acida come credevo allora, è un malessere comune :-)
    Un bacione!!

    RispondiElimina
  16. Divertente questo post..mi sembrava di essere a casa dei miei quando ancora vivevo con loro..stesse scene! Solo che mio padre di sicuro non avrebbe assaggiato questa pasta...o c è il classico ragù o non se ne fa niente...una sofferenza per una come me che ama sperimentare tutti i tipi di cucina...
    Complimenti per le ricette...ti ho appena scoperta e mi fermo volentieri ancora un pò a spulciare i tuoi post!
    A presto:)

    RispondiElimina